A cura di Dott. Ing. Francesco Zanini, Ph.D.

Stile & Eleganza
Lo stile Madeinled nasce prendendo spunto dalle forme floreali che la natura ci offre. Lo stile è minimalista con linee semplici ma di carattere. Disponibili sono due linee di prodotti, una dedicata per l’arredamento indoor e l’altra dedicata per la valorizzazione dell’esterno. Le linee si differenziano per il modo nel quale la luce viene diffusa nell’ambiente. I prodotti della linea destinata per l’interno hanno un ottica illuminante satinata che dona un tocco soft alla luce emessa. Per quanto riguarda l’esterno, i prodotti mantengono caratteristiche di trasparenza al fine di un maggiore coinvolgimento nel paesaggio circostante. Novità del 2014 sono le innovative applique exential, mini-exential ed il punto luce mini-minimalism-III per interno. Que-ste ultime possono essere connesse all’elemento illuminante per interno con controllo touch per la regolazione dell’intensità luminosa. Ogni finitura viene rifinita con accuratezza là dove l’alluminio anodizzato regna sovrano e dona quel senso di eleganza pulita che si intona ad ogni stile.

Tecnologia
La tecnologia che Madeinled adotta è Novaprecisio. L’iniezione controllata degli elettroni nella giunzione a semiconduttore del LED chiama-ta “LED FREDDO TECHNOLOGY” garantisce un surriscaldamento minimo del semiconduttore aumentandone la resa luminosa a parità di corrente assorbita. Il risultato è una resa energetica elevata associata ad una maggiore durata del LED. Ogni punto luce inoltre può comunicare con gli altri attraverso gli stessi cavi dell’alimentazione consentendo la creazione di un ambiente illuminato a zone e quindi la diversificazione di uno stesso ambiente a seconda dell’atmosfera che si vuole ricreare. La novità del 2014 è l’introduzione della tecnologia Novaprecisio METEO+ nei prodotti alimentati con energia solare. Questa tecnologia innovativa consente la regolazione automatica della corrente assorbita dai punti luce al fine di ottimizzare la potenza luminosa emessa. Questo sistema consente di poter garantire l’illuminazione del giardino anche dopo settimane di mancata o ridotta insolazione.

Il calcolo viene effettuato attraverso un sistema di equazioni differenziali stocastiche non lineari tempovarianti sulla base della capacità di carica del pannello solare in base alle condizioni meteo. Il microprocessore presente in ogni punto luce effettua calcoli e previsioni statistiche al fine di poter predire le condizioni meteo e di gestire al meglio non solo l’assorbimento di corrente attuale ma anche quello futuro.

Italian Lighting © Marzo 2014